Santi, defunti e indulgenza plenaria

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 18 dicembre 2023
Domenica, 22 Ottobre, 2023

Carissimi,

le nostre prossime importanti feste sono la celebrazione della solennità di tutti i Santi e la commemorazione di tutti i Defunti. Per tali occasioni, la Chiesa offre a ciascuno di noi la possibilità di lucrare, ossia di ricevere in dono, l’indulgenza plenaria, applicabile anche ai nostri defunti: non soltanto ci sono rimessi i peccati dell’intera esistenza ma ci sono tolte le pene temporali che dovremmo scontare in Purgatorio! E ciò è possibile grazie ai meriti di Gesù Cristo, nostro Salvatore, e dei santi che si sono conformati interamente a Lui.

Naturalmente, sono richieste alcune condizioni e precisamente la recita del Credo, del Padre Nostro, di una preghiera secondo le intenzioni del Papa, la visita ad un cimitero, la Confessione, la Comunione e il totale distacco dal peccato anche veniale. Talvolta, tale pratica può sembrare arcaica e ormai sorpassata; in realtà, vi voglio partecipare un episodio che ho udito recentemente da un frate francescano. Quel giorno, era il 1° novembre di qualche anno fa; si era radunata una folla di 25.000 fedeli per assistere al momento dell’apparizione mariana. La veggente, commossa da tanto entusiasmo si rivolse alla Madonna con queste parole: “Mamma celeste sarete contenta di tutte queste persone qui presenti, oggi, in preghiera, per ottenere il perdono dei peccati e l’indulgenza plenaria mediante la Confessione”. Ma, sorprendentemente, la Madonna non rispondeva, anzi mostrava un volto triste. Ed allora la veggente chiese: “Mamma celeste, mi volete dire perché il vostro volto oggi non è inondato di gioia?”. Allora la Vergine si decise a rispondere e disse: “Sì, sono 25.000 i figli e le figlie di Dio qui radunate ma solo 5 di essi hanno ottenuto l’indulgenza plenaria e la remissione delle loro pene perché solo 5 di essi si sono confessati e hanno pregato con il cuore!”. Viviamo con pentimento sincero questa occasione di grazia!

Già oggi, c’è grande fermento per la festa del Ringraziamento per i frutti della terra che celebreremo domenica 12 novembre a partire dall’unica Santa Messa delle ore 10.00. I nostri volontari sono già all’opera da settimane e anche quest’anno ci regaleranno un altare ben adornato, la benedizione dei trattori, la pigiatura dell’uva, lo sfornamento del pane con assaggi nostrani. Il tutto di concluderà con il pranzo comunitario per il quale è necessario dare la propria adesione a Mauro (347 4325711) o a Monica (339 1050004). Segnalo, inoltre, la mostra fotografica presso Villa Obizzi di Albignasego dal 1 al 5 novembre dal titolo “Padova e i colli Euganei nella Grande Guerra”, arricchita dalla presenza di cimeli di guerra della Croce Rossa, allestita e accompagnata anche da alcuni nostri paesani. Nel mese di novembre i nostri volontari provvederanno alla raccolta parrocchiale del FERRO VECCHIO: con il prossimo bollettino vi comunicheremo data e modalità; intanto, mettiamo da parte! Infine, vi è il desiderio da parte di CARITAS SALBORO di avviare un doposcuola parrocchiale gratuito per i bambini della scuola primaria. Ecco, allora che si cercano volontari, insegnanti in servizio o in pensione, genitori, studenti, disponibili almeno un pomeriggio alla settimana dalle 16.30 alle 18.00, per accompagnare nello svolgimento dei compiti e nel sostegno scolastico tali bambini. Per informazioni rivolgersi ad Anna 320 8025845!

don Cristiano

 

 

Ultimi Editoriali

Gratitudine, fioretto e concerto

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 22 maggio 2024
12 Mag 2024
Gratitudine, fioretto e concerto Carissimi, con la fine di maggio giunge a...

Il rosario: la preghiera degli umili!

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 30 aprile 2024
28 Apr 2024

Festa di primavera e consegna del Padre Nostro

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 18 aprile 2024
14 Apr 2024
 

La Pasqua di Gesù!

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 2 aprile 2024
7 Apr 2024
La Pasqua di Gesù!   Carissimi, la Pasqua di Gesù vi raggiunga nelle...

Ammansire il lupo che è dentro di noi!

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 20 marzo 2024
24 Mar 2024
Ammansire il lupo che è dentro di noi! Carissimi, sono reduce da una bella...