Grazie, Signore

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 2 settembre 2012
Domenica, 2 Settembre, 2012

GRAZIE anche a te, sorella e fratello!
...un'altra società è possibile!

Anche quest'anno l'abbiamo realizzata!”.
E' la frase che rimbalzava alla conclusione della Sagra 2012.

E' una frase di vera soddisfazione, perché ancora una volta hanno vinto il coraggio e la sfida non solo del Comitato ma di quanti hanno creduto nella propria volontà e generosità, come pure nella volontà e generosità di tante persone, che sono scese in campo in prima fila, seguite da nuove presenze di fratelli e sorelle. Se l'anno scorso, c'è stata una richiesta di ridurre i giorni della Sagra per mancanza di personale, quest'anno si alza un grido di continuare la nostra tradizionale festa Patronale, “ perché ci siamo, ci siamo veramente, soprattutto i ragazzi e i giovani. C'è, inoltre, anche l'efficace presenza fatta di preghiera e sofferenza dei fratelli anziani e malati, c'è la presenza dei nostri “artisti” e dei nostri promotori di nuovi stili di vita, guardando alla alimentazione e cultura alternative.

E' la Comunità Parrocchiale, che, ancora una volta, si presenta come “Comunità che genera alla fraternità e alla solidarietà, perché generata dalla fede e desiderosa di generare alla fede”.

E' questa “comunione tra di noi, capace di contagiare”, il frutto primo che tutti desideravamo del nostro sudore e fatica, “nell'amore e per l'amore dei fratelli”. Come è stato significativo quel voler rimanere anche oltre l'orario stabilito, per dire “qui si sta bene”!

Per questo sale dal nostro cuore con Maria il canto del “Magnificat” per queste semplici ed umili, ma grandi meraviglie. Si, le grandi meraviglie di Dio si manifestano nelle quasi insignificanti cose umane.

E' così che collaboriamo per un rinnovamento cristiano voluto dal Concilio Vaticano II: da una “cultura anti-umana”, nella quale conta di più l'avere rispetto all'essere, diffusa dalle società occidentali, a una “cultura più solidale e con un'economia di comunione”, che metta l'uomo e la sua dignità al centro degli interessi.
Occorre, quindi, una profonda conversione culturale. E, soprattutto, etica.
Crediamoci: un'altra società è possibile per “Educare alla vita buona del Vangelo”!

Che la Vergine Santa Assunta al cielo, ci accompagni in questo nuovo anno pastorale e in questo anno della fede, celebrando il 50esimo dell'apertura del Concilio Vaticano II.

(Alessio don Severino)

Ultimi Editoriali

Estate, Grest e campiscuola

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 16 giugno 2022
19 Giu 2022
Carissimi, dopo la bella e ricca uscita di domenica scorsa a Chiampo e...

Pentecoste e festa diocesana delle famiglie

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 2 giugno 2022
5 Giu 2022
  Carissimi, ringraziamo di cuore il buon Dio e avvolgiamo di affetto e...

Sacramenti, pellegrinaggio e NOI Salboro

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 31 maggio 2022
22 Mag 2022
Carissimi, diamo subito una lieta notizia: martedì 10 maggio è stato nominato...

Maggio di preghiera e di ricordi

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 15 maggio 2022
15 Mag 2022
Carissimi, continui alacremente la nostra preghiera per la pace, pace tra...

Divina Misericordia, pace e fraternità

Immagine dell'Editoriale del parroco del giorno 5 maggio 2022
8 Mag 2022
Divina Misericordia, pace e fraternità Carissimi, in questa domenica della...